mercoledì 23 febbraio 2011

PERIODO UN PO' COSI'

Non so se sono più incazzata, demotivata o semplicente delusa. Boh! Quello che ho chiaro in testa è il fastidio che provo quando le persone intorno a me sono: qualunquiste, non in grado di prendersi le proprie responsabilità e soprattutto menefreghiste con la sola voglia di sbolognare le cose che devono fare.
Io sono, polemica, incazzosa e dannatamente stupida, perché me la prendo sempre troppo e purtroppo mi controllo sempre troppo e mando giù rospi., PERCHE'??????
Volete un esempio: la mia titolare prende le tefonate e arriva da me raccontadomi le cose ed io debbo scrivere per lei i fogli di intervento, leggo la sua corrispondenza perché non ha voglia di leggerla (a detta sua non ha tempo da perdere tempo per leggere quelle robe nere messe su carta bianca), incasinata sino sulla punta dei capelli ti vengono lanciate le monetine sulla scrivania e devi correre a prendere il caffè.
Provo un odio spaventoso in questo momento, vorrei mandare arramengo tutto, e dire arrivederci e NON grazie di certo, ma devo vivere e mandare giù bocconi amari.
Arrivo alla sera che sono disfatta, dedico del tempo alla mia bambina al marito ed un briciolo alla casa per necessità più che altro prima che diventi una stalla, ed io in tutto questo non ci sono, sono sempre e solo colei che fa ma è trasparente davanti al mondo.
Di giorno penso e fantastico questa sera farò questo e quello e poi...ogni sogno svanisce con il passare delle ore.
A presto e scusate lo sfogo!
Marina

20 commenti:

  1. Cara Marina,

    come mi rispecchio nelle tue parole, nelle tue rabbie!!
    Anche se non può consolarti o farti sentire meno stanca, io da un pò sono arrivata ad una conclusione..
    cercare tutti i giorni di prendere quello che la vita manda.. cercare di arrabbiarsi il meno possibile e lasciare le cose (tipo mettere apposto casa e stirare..) per ultime.. le faccio quando posso, ho voglia.. c'è tempo..

    purtroppo noi donne ci siamo, per necessità, costruite questa icona di eroine.. lavoriamo 8-9 ore al giorno, e tornate a casa pretendiamo di fare quello che le nostre nonne facevano con un'intera giornata di tempo..

    non si può.. è impossibile!!

    Poi con una bambina anche .. hai tutto il mio appoggio ed ammirazione se riesci anche ad essere una mamma!!
    Lascia scorrere le cose più futili.. cerca di focalizzarti su quelle che ti fanno star bene, su tua figlia, tuo marito, le tue creazioni.

    Per il lavoro.. come ti capisco.. anche io sono quella che se la prende per tutto.. mai capace a rispondere a tono e di conseguenza quella che si ritrova a fare le peggio cose!!

    Se ti può consolare siamo in tante ad alzarci la mattina con la voglia di fare.. ma che tornano alla sere con le pa..e piene e che cuociono due uova al tegamino e filano a letto!!

    Che avremo fatto di male???
    Su.. ti abbraccio..
    un bacio CriCri

    RispondiElimina
  2. Ciao Marina, eh si oggi hai proprio una giornataccia grigia. Ti capisco in tutto, anche a me capita di esplodere quando vedo che per quanto fai non sei mai minimanente apperezzata.
    Ho provato a fregarmene ma spesso non ci sono riuscita e ho riscontrato che il modo migliore è sfogarsi. Quindi vedrai che il tuo sfogo di oggi, ti aiuterà a ripartire e poi ... bhè hai trovato rifugio in un mondo tutto tuo, dove chi ti scrive, chi commenta i tuoi lavori ... di certo ti apprezza e tanto!!!
    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  3. o dolcissima Marina, come CriCri, mi sento presa in causa , non sei sola mi hanno chiamata ad una riunione del personale , dopo ben 21 anni che lavoro come dipendente , si sono accorti che faccio parte del personale .... meglio tardi che mai , fino a notte inoltrata per sentirmi dire che sbaglio le etichette , mi chiedo ma quali .... e scopro che sono state fatte da altri , ma ormai sbaglio le etichette dopo 20 anni quello è il mio ruolo , pazienza mi dico ho altro a casa ho tre figli e un marito e il mio hobby che mi tira su il morale
    Cosa dirti ti comprendo ti capisco e ti stimo sei una grande veramente , trasformi la tua rabbia in una cosa stupenda che è la fantasia con cui crei le tue meraviglie, pensa solo che fuori di li TU sei qualcuno gli altri ( titolare ) nessuno
    Ti voglio bene
    Maria Cristina
    http://mcristina-stoffeefantasia.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. cara marina...tieni duro!
    E prova a sfogare tutta la rabbia con la creativita'...aiuta tantissimo!
    Ti abbraccio
    stefy

    RispondiElimina
  5. Ciao MArina,
    ti capisco benissimo, mi dico sempre che per fare tutto quello che ho in mente nemmeno una giornata di 48 ore basterebbe direttamente 72!!!
    Al lavoro non sempre sei apprezzata, la maggior parte delle volte butti giù .... e schiacci bene perchè di robe ce ne possono e devono stare .... dopo 8/9 ore di lavoro arrivi a casa e lava stendi stira fai le pulizie .... adesso ho anche problemi in casa .... mio figlio che non sta bene per problemi a scuola che lui (povero tatino ha preso da me) troppo buono incamenra e schiacchia bene in fondo ... per poi avere sovente mal di testa, ma di pancia ..... la mia piccola che l'anno prossimo è in prima media che sta diventando grande e pretende (giustamente) le sue attenzioni, aiutali a fare i compiti, portali in giro per i vari sport .....
    alla fine dell'anno scorso la mia nonna a cui sono affezionatissima (è lei che mi ha cresciuto mentre mia mamma era al lavoro), ha avuto un problema di salute ..... ora finalmente è tornata a casa ma bisogna aiutarla .... sta a casa da mia mamma ..... ma due volte la settimana mi fermo fino a tradi quando mia mamma ha impegni e conunque sono sempre a disposizione se i miei devono andare via.
    Io sono quasi al non volermi alzare dal letto alla mattina, sono stanchissima ... ma come vedi tiro avanti ...... i miei lavori procedono anche se molto mooooltoooo a rilento e sono rari i giorni in cui la mattina decido stasera faccio ..... e poi ci riesco veramente .... quindi Ti CAPISCO, TI ABBRACCIO e TI PENSERO'.
    Un saluto
    Chiara

    RispondiElimina
  6. Allora deve essere il periodo e non è colpa mia e questa cosa non capita solo a me!!!!!!!!!!!!!!!!
    Grazie di esistere, grazie per aver detto quello che hai detto-scritto!
    Qualche volta, specialmente nelle ultime settimane, mi continuo a chiedere, ma io veramente........cosa voglio dalla mia vita?
    Ma una risposta me la sono data, voglio quello che ho anzi ringrazio Dio per avere tutto quello che ho!!!!!!
    Certo con qualche correzione.........però la materia prima su cui lavorare c'è!
    L'immagine che hai messo è veramente la rappresentazione del mio stato d'animo.......dove oltre a tutte le cose che hai detto aggiungiamo, siamo generose, forse anche un pò depresso.....
    Io sto con te, purtroppo non ti sarò d'aiuto al lavoro o nei momenti brutti ma io ci sono con lo stesso stato d'animo.
    Speriamo che migliori...........per tutte e due ed anche per le altre.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  7. Va boh!...Sfogati con le altre bloggher, piuttosto che aggredire prima o poi la tua datrice di lavoro...
    Io non credo proprio riuscirei a trattenermi...
    Per come dici tu...poco ci manca che non ti tengano come Fantozzi per leccare i francobolli o come parafulmini...
    Un abbraccio, My lucky.

    RispondiElimina
  8. dai Marina ce la puoi fare, ci sono momenti in cui si vede tutto nero e non va bene niente, purtroppo succede spesso, lo so il lavoro può essere demotivante, ma quando arrivi a casa prova a chiudere fuori dalla porta questo disagio e vivere serenamnete la tua famiglia piuttosto tralascia i lavori di casa ma mettiti sul divano con i tuoi bimbi e parla con loro vedrai che saranno loro ad aiutarti a pensare che hai due gioielli e per loro puoi diventare forte come maciste e affrontare con disinvoltura tutte le pretese della tua datrice di lavoro.
    lo so che è più facile a dirlo che a farlo ma provaci anche per un pizzico di gioia
    ti farà stare meglio
    un abbraccio forte forte luisa

    RispondiElimina
  9. io mi sento solo di dirti che non sei la sola e che ti abbraccio e ti sono vicina, con affetto ! katia

    RispondiElimina
  10. Cara Marina, spesso la vita è dura per noi donne, dobbiamo essere contemporaneamente mogli, amanti,mamme,lavoratrici e tutto quanto il resto in sole 24 ore! Ma una ragione ci sarà, lo sappiamo fare egregiamente tutti i giorni dell'anno, o quasi! Oggi è uno di quei giorni grigi ma domani vedrai di nuovo il sole splendere sulla tua vita, e non dimenticare che tu non sei trasparente per me e le altre blogghine, lo sei solo per coloro che hanno paura di vedere quanto tu sia speciale.... e come soleva dire mia nonna: "forza e coraggio che il male è di passaggio". Un bacio, Daniela

    RispondiElimina
  11. Mi dispiace tanto Mari leggere queste cose.Mi dispiace perchè innanzitutto sei una amica, ma sei anche una persona e credo che tutti quelli che lavorano onestamente abbiamo diritto a del rispetto.Non posso fare niente per aiutarti concretamente e raccontarti le mie disavventure a scuola serve ben a poco...sarei scontata.Però ti dico cosa mi disse un giorno il buon Marcone : ricordati che la vita è una ruota che gira.E' impossibile che vada sempre tutto male (e lo dice una pessimista).Quindi ora sei giù, d'accordo ci sta,hai bisogno di smaltire la rabbia, prenditi i tuoi tempi, noi non scappiamo,vedi che appena scrivi un post arriviamo di corsa?Appuntati tutte le cose che hai voglia di fare e quando ti senti che ci sei, noi ci siamo, ad aspettarti.Però porta pazienza a lavorare, non sbottare, tra te e te mandala a fare in culo ogni 21 secondi, fa molto bene all'anima te lo assicuro!Dai Mari, sei una tosta e lo sei sempre stata, è faticoso ma non puoi mollare.Hai notato che mi circondo di amiche toste coi maroni?Un motivo ci sarà no?Ho bisogno di begli esempi nella mia vita...
    Ti stritolo tutta la ciccia contro la mia ciccia!
    Alessia (anonima perchè il fetente non si collega a google)

    RispondiElimina
  12. Il fetente mi ha fatta entrare!! :)

    RispondiElimina
  13. I momenti negativi capitano a tutte noi, è difficile trovare qualcuna che ha sempre delle belle giornate al lavoro ed a casa...
    Specialmente sul lavoro, bisognerebbe avere la capacità di farsi scivolare via tutti i problemi ed i nervosi, in modo da tornare a casa con la mente libera, ma è molto difficile (io per prima non ne sono capace), ed il problema è che più ci pensi, più ci stai male e ti rodi il fegato, e più parti pessimista al mattino, e più la giornata peggiora...e un circolo vizioso verso il basso...ma ne vale la pena? :) trova uno valvola di sfogo al tuo nervoso, tipo scrivere qui sul tuo blog, creare qualcosa, navigare in internet, urlare in macchina, saltare sul letto, quello che preferisci, sempre meglio che mandare a quel paese il lavoro, se ti serve ;) l'impo è scaricare la tensione e goderti la tua famiglia ;)

    RispondiElimina
  14. ciao cara!!!periodaccio ehhh!ti capisco in pieno sai???Stà succedendo lo stesso a me,ogni mattina entro in quell'ufficio e mi dico "chissenefrega,faccio il mio lavoro e butto giù,mi entra in un'orecchio ed esce dall'altro!E poi torno a casa col magone e mi viene da rimugginare così anche il resto del tempo e come essere là!!!...Dai dai facciamoci forza tesora, passerà,abbiamo la famiglia!!!.......baci tesoraaa

    RispondiElimina
  15. Ciao Marina,
    io sono giovane e non ho moltissima esperienza nel mondo del lavoro, ma mi rendo conto che è molto frustrante una situazione del genere. E' demotivante, svilente, frustrante e le donne non si meritano tutto questo, specialmente se è perpetrato da altre donne!! Purtroppo anche io sono una di quelle che porta ttto a casa, nervosismo compreso..Ti abbraccio con affetto e spero che questo periodo grigio migliori presto, Kinà

    RispondiElimina
  16. Carissima Marina...coraggio!!!

    Un abbraccio grandegrande!!!
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  17. Ciao, sai anch'io vivo momenti come i tuoi, forse è inutile ma sapere che qualcuno ti capisce magari ti aiuta. Anch'io mi arrabbio come te e tengo tutto dentro. Fai bene a sfogarti, fa bene farlo. ricordati che sei una persona speciale, trova un modo per realizzare almeno un pezzetto dei sogni che fai durante il giorno, so che è difficile, ci provo ogni giorno anch'io....
    Un abbraccio
    Samy

    RispondiElimina
  18. Sono con te e ti capisco benissimo ecco oggi è una giornata come la tua, prenderei l'auto e scapperei lontano ma poi come sempre mi sentirei in colpa! Ti abbraccio M.Grazia

    RispondiElimina
  19. cara Marina tieni duro ;fai bene a sfogarti così perchè a mio parere la cosa peggiore e poi scaricare tensione e frustrazione su chi ti aspetta a casa,i miei figli purtroppo ne sanno qualcosa,ma da quando si sono anche aggiunti problemi di salute ho capito che ciò che conta è
    vivere intensamente i momenti di felicità cercando invece di scrollarsi di dosso la negatività che inevitabilmente ci circonda.
    un abbraccio.
    vivi

    RispondiElimina
  20. Ragazze, sarò un po' cruda: è ora di aumentare l'autostima e alzare un po' la testa.
    (Scusate non voglio sembrare saccente è che noi donne ci meritiamo di più e sono agguerrita ;)

    Tutto quello che segue è detto con tanto affetto (e anche amore) per tutte le donne e specialmente tu Marina che ti senti così proprio ora.

    Il lavoro (specie se non ti rappresenta, ma non solo) è SOLO lavoro.
    Nessuno può farti sentire "da meno" perché ti chiede il caffé o non ha voglia di leggersi la posta.
    Ok il tuo lavoro contempla portare il caffé a una rompipalle, bene. Sei pagata, lo fai e continui a sentirti importante perché TU SEI ALTRO.
    Per esempio la persona capace di creare bellezza.

    CASA: la famiglia è fatta di persone, ognuna delle quali deve essere indipendente in base alla sua età.
    Io personalmente ho deciso di dare tanto tempo all'amore e alla cura dei miei cari ma non a fargli da cameriera.
    Costa fatica perché anche gli uomini "illuminati" pensano sempre che ti stanno aiutando e non facendo semplicemente la loro parte.
    Io passo quotidianamente per stronza perché mio marito (che adoro!) cucina, lava i piatti, fa lavatrici, si stira le camicie, pulisce i bagni.

    Aggrappati alla tua passione, ti può aiutare a trovare nuovi equilibri! E prenditi il tempo che ti meriti.

    Per la tua bambina è meglio una casa sporca che una mamma infelice!

    RispondiElimina